Arriva il riconoscimento facciale con Avigilon ACC 7.4

Intelligenza artificiale per la sicurezza: CSI è sempre più vicino!

Avigilon presenta l’ultimo traguardo innovativo nel campo della sicurezza intelligente: con Avigilon Control Center (ACC) 7.4 , il software di management dei video che costituisce il fiore all’occhiello del marchio statunitense, arriva anche il riconoscimento facciale.
Abbiamo avuto il piacere di assistere alla demo della nuova funzione, che è talmente performante da rendere sempre tangibile e concreta la finzione filmica a cui ci hanno abituato le famose serie poliziesche americane. Questa funzionalità consente il riconoscimento dei volti in modo veloce e sicuro anche in condizioni di visibilità limitata e/o parziale del soggetto.

Grazie a questa nuova release, che permette il riconoscimento volti, è possibile creare una watchlist con pochi click: è sufficiente inquadrare un viso e chiedere al software di individuarne le occorrenze all’interno di ore di registrazione. La ricerca biometrica può essere avviata, in modo altrettanto facile, anche da Appearance Search di Avigilon. Una volta creata la watchlist contenente i visi di interesse, se il viso transiterà nel campo di una telecamera si attiverà un “appearance alert” in tempo reale.
L’avviso potrà essere visualizzato anche tramite Focus of Attention, che fornisce una completa panoramica dei dati rilevati, in modo chiaro, intuitivo e con risoluzione ottimale.

riconoscimento-facciale-acc-74_01

L’interfaccia Focus of Attention, killer application di ACC 7, ridefinisce il monitoraggio live delle riprese di sicurezza mettendo a disposizione degli operatori una completa overview degli eventi rilevanti generati da Unusual Motion Detection, con una interfaccia grafica originale ed intuitiva, basata sui colori.

La funzione di riconoscimento biometrico di ACC 7.4 è disponibile se sono presenti telecamere Avigilon con analisi video, che devono essere abilitate alla funzione con una licenza aggiuntiva. Le licenze attivate su un sito videosorvegliato possono essere spostate, in base alla necessità, di volta in volta, su differenti telecamere dell’impianto.

La nuova funzionalità di Appearance alert segna il passaggio da un approccio di tipo reattivo, in cui l’operatore osserva un flusso di immagini ininterrotto su un muro, dove le criticità possono essere facilmente perse, ad un approccio proattivo che mostra a ciascun soggetto autorizzato solo le informazioni di suo interesse, portando quindi a decisioni correttamente informate.
Importante sottolineare che il riconoscimento biometrico, per come è inteso da Avigilon, non genera di per sé azioni automatizzate, bensì supporta la decisionalità e l’azione umana, in un approccio cosiddetto “human in the loop”.

Queste le parole di John Kedzierski, senior vice president Video Security Solutions, Motorola Solutions.

Per maggiori informazioni contatta il Team Security & Surveillance Aikom Technology.

PREV: Avigilon ACC 7.4: ONVIF profilo G, web client e riconoscimento facciale
NEXT: Izero: controllo accessi con OCR sicuro al 100%
Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità di Aikom Technology? Iscriviti alla newsletter e riceverai tutte le nostre news e promozioni.

Iscriviti ora alla newsletter 
Tag: