Fixed wireless a 60 GHz: cosa cambia e per chi?

In arrivo le soluzioni a 60 GHz di Cambium Networks

cambium-60-ghz_01

Il mercato della connettività richiede agli internet provider prezzi sempre più contenuti al pubblico e capacità di adattamento rapida a nuove tecnologie e condizioni.
In Italia, le aree cosiddette “bianche” o “grigie”, ossia totalmente prive di connettività veloce o con un solo operatore disponibile, sono ancora davvero tante: da qui il ruolo fondamentale degli operatori WISP, che hanno avuto un peso importante nel mantenere a galla il Paese durante la nuova era del lavoro diffuso durante la pandemia 2020.

Margini in calo, tecnologie in continua evoluzione, prestazioni richieste sempre maggiori: da qui nasce l’esigenza, che emerge dai primi risultati della survey sul mondo WISP 2020 lanciata da Cambium Networks (a cui invitiamo tutti i WISP a partecipare) di una tecnologia unificata backhaul-fronthaul per la connettività wireless, in grado di competere in termini di velocità con la fibra, ma con costi contenuti e facilità di progettazione.

Le nuove soluzioni studiate da Cambium Networks vanno proprio in questa direzione e integrano il Wi-Fi 6 per le reti locali e le onde millimetriche a 60 GHz per le reti geografiche estese, gestite come un’unica rete tramite una console software basata su cloud. Questa combinazione offre un wireless multi-gigabit che è già un riferimento del settore, ad un Total Cost of Ownership (TCO) senza confronti per ogni Mbps (megabit al secondo) trasmesso (dal 25% al 40% di risparmio medio sui 5 anni rispetto a brand concorrenti).

cambium-60-ghz_02

Velocità multi-gigabit e convergenza WAN-LAN si basano sulla tecnologia wireless di Qualcomm Technologies, con cui Cambium collabora in modo continuativo da tempo, progettata per essere il riferimento del settore in termini di prestazioni e affidabilità.

Per offrire il miglior livello qualitativo possibile a 60 GHz, l’architettura di progettazione di Cambium utilizzerà lo standard 802.11ay per garantire una maggiore capacità, un migliore accesso ai canali, un efficace supporto mesh e un numero superiore di subscriber unit connesse. Inoltre è stata incorporata la tecnologia Terragraph, sviluppata da Facebook Connectivity, per supportare al meglio le implementazioni mesh, abbassando i costi e la complessità dell’implementazione della rete.

Con l’adozione della tecnologia a onde millimetriche da 60 GHz, i service provider saranno in grado di offrire le prestazioni e l’affidabilità della fibra non solo in ambienti extraurbani, dove la fibra non era economicamente sostenibile ma potranno proporre un’alternativa wireless alla fibra, altrettanto efficiente e più economica, anche in ambienti urbani. Le prime indicazioni suggeriscono un livello di interesse molto alto per l’implementazione di questa architettura, capace di fornire in modo efficiente servizi internet broadband ad alta velocità per le imprese e le abitazioni.

“Ovunque nel mondo, nei più diversi scenari, tutti vogliono connessioni wireless super veloci“, ha dichiarato Atul Bhatnagar, Presidente e CEO di Cambium Networks. “Combinando le soluzioni Wi-Fi 6 e i 60 GHz gestiti in cloud stiamo cambiando le regole del gioco attraverso lo “unified wireless” - ha dichiarato Atul Bhatnagar, Presidente e CEO di Cambium Networks - “Con questa nuova ondata tecnologica, il wireless è la nuova fibra, ad una frazione del suo costo e, semplicemente, funziona”

Vuoi saperne di più? Contattaci e raccontaci i tuoi prossimi progetti.

PREV: I nuovi Bridge-in-a-box UHD per connessioni PTP ...chiavi in mano!
NEXT: Partecipa al Survey sul mondo WISP
Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità di Aikom Technology? Iscriviti alla newsletter e riceverai tutte le nostre news e promozioni.

Iscriviti ora alla newsletter 
Tag: