Wi-Fi 6: cos’è e come funziona il nuovo standard di connessione

articolo-10

L’universo Wi-Fi sta cambiando ancora pelle. L’Institute of Electrical and Electronic Engineers (IEEE) ha annunciato, a metà dello scorso anno, il nome del nuovo standard Wi-Fi, ormai noto come Wi-Fi 6. Questo standard, conosciuto dai tecnici con il codice 802.11ax, promette di aprire una nuova era della connessione senza fili: più velocità, più performance e meno consumo energetico.

Wi-Fi 6: cos’è?

Wi-Fi 6 corrisponde allo standard 802.11ax e va a sostituire lo standard 802.11ac (Wi-Fi 5), che precedentemente aveva rimpiazzato lo standard 802.11an (Wi-Fi 4). L’IEEE, che rilascia gli standard di connettività, ha ritenuto opportuno nel tempo facilitare la vita agli utenti, sostituendo il codice 802.11 con la nomenclatura abbinata a un numero progressivo. Il nuovo Wi-Fi 6 è quindi lo standard di connettività che ci accompagnerà nei prossimi anni. Creato sfruttando i punti di forza del Wi-Fi 5 sarà una soluzione in grado di velocizzare la connessione e garantire performance migliori alle applicazioni di nuova generazione.

grafico-wifi_1

Come cambierà la nostra vita con il Wi-Fi 6

L’obiettivo comune degli addetti ai lavori è quello di migliorare costantemente la connessione, in tutte le sue sfaccettature. Il Wi-Fi 6 promette un ulteriore upgrade rispetto al predecessore Wi-Fi 5, soprattutto nel campo della velocità e nella riduzione del consumo energetico. I tecnici garantiscono che il nuovo standard potrà offrire performance migliorative sulla connessione dati, in modo da favorire maggiore autonomia e prestazioni a tutti i dispositivi che la utilizzeranno. Ecco nel dettaglio i principali vantaggi del Wi-Fi 6:

  • Più velocità: senza dubbio la caratteristica che più interessa agli utenti. Secondo i dati rilevati dai tecnici il Wi-Fi 6 aumenterà la velocità di connessione del 40% rispetto al Wi-Fi 5. Grazie a un sistema di codifica e incapsulamento dei pacchetti dati ulteriormente migliorato l’utilizzatore potrà navigare a una velocità anche di 2 gigabit al secondo.

  • Consumi energetici ridotti: altra grande novità che il Wi-Fi 6 porta con sé è una sostanziale riduzione del consumo energetico. Il punto focale di questa piccola rivoluzione si chiama target wake time, un algoritmo in grado di interfacciarsi direttamente al device connesso alla rete e comunicare quando il chip Wi-Fi va tenuto spento oppure acceso. Una tecnologia di alto livello per consentire la diminuzione dei consumi energetici inutili.

  • Performance migliori: il grande problema del wireless, sia Wi-Fi che LTE, è spesso stata la velocità di saturazione in ambienti sovraffollati. Questo succede perché molti utenti si connettono contemporaneamente allo stesso punto di accesso. Conseguenza inevitabile è un segnale scarso che genera un rallentamento diffuso. Il Wi-Fi 6 si pone come obiettivo di bypassare questa problematica. Come? Grazie a una tecnologia che ha il compito di meglio organizzare i flussi comunicativi evitando i cosiddetti “colli di bottiglia”.
grafico-wifi_2

Le novità del Wi-Fi 6

Il punto di forza del nuovo standard 802.11ax è la composizione della banda di comunicazione. Quest’ultima appare ora suddivisa in molti più sottocanali rispetto al passato. In tal modo un singolo canale può concentrarsi su un solo device, anche in situazioni di elevato grado di affollamento. Così facendo non si verificano rallentamenti e la navigazione di ogni dispositivo può procedere nel migliore dei modi. Altra importante novità è legata alla gestione delle antenne MIMO (Multiple-in Multiple-out), che con il Wi-Fi 6 aumentano sensibilmente la possibilità di gestire in contemporanea più flussi in entrata e in uscita, allargando i “colli di bottiglia” (Mu-MIMO - Multi User MIMO).

Come funziona il nuovo standard?

La tecnologia che sta alla base del Wi-Fi 802.11 ax è la OFDMA (orthogonal frequency division multiple access), che nasce dall’incontro di due soluzioni preesistenti: la tecnologia cellulare 3GPP LTE e la tecnologia Wi-Max 802.16e. Funziona sostanzialmente su una suddivisione delle informazioni in un numero maggiore di pacchetti, che possono essere meglio distribuiti, ricombinati e trasmessi.
Si tratta di uno standard in cui gli access point diventano intelligenti e compongono una sorta di rete neurale super efficiente.

Le caratteristiche principali del WI-Fi sono:

  • Multi User OFDMA: più efficiente nel gestire sia pochi che molti pacchetti dati
  • 8x8 MU-MIMO: raddoppia il numero di utenti contemporanei
  • Riutilizzo dello spettro: permette la sovrapposizione di reti diverse
  • Target Wait Time: ottimizza il consumo delle batterie
  • Preamble 3D boost e OFDM Symbol: estendono la portata
  • 1024 QaM e 2,4 GhZ band operation
grafico-wifi_3

Aikom Technology e Cambium Networks: uniti verso il Wi-Fi 6

Il Wi-Fi 6 è quindi una vera e propria rivoluzione nel mondo della connettività dati enterprise e domestica. Questo standard consente l’ottimizzazione di diverse applicazioni basate sulla connessione come, per esempio, la domotica, il gaming e l’Internet of Things. Ma non è tutto: la possibilità di evitare ingorghi e colli di bottiglia migliorerà di molto anche settori come la security, il lavoro in cloud, le smart cities e la connessione delle imprese. Ovviamente davanti a un processo innovativo come quello avanzato dal Wi-Fi 6 Aikom Technology non poteva chiudere gli occhi. Anzi, in stretta collaborazione con il vendor Cambium Networks, Aikom propone oggi soluzioni di alto livello per il nuovo standard 802.11ax. La proposta si basa sulla vasta offerta di prodotti e servizi di Cambium Networks (nello specifico della gamma Xirrus) e si orienta sia al settore della small- medium enterprise che alle implementazioni connettive per grandi aziende.

grafico-wifi_4

La proposta di Aikom Technology e Cambium Networks si rivolge a System Integrator, installatori, Value Added Reseller e WISP, aziende di assistenza e installazione di impianti elettrici, telefonici e di security. Scegliere questa partnership significa sfruttare un’opportunità unica per entrare con professionalità nel mondo del Wi-Fi 6.

PREV: Lettura targhe intelligente: la nuova Targa 850 Selea
NEXT: Sistemi interfonici da sportello Commend
Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sulle novità di Aikom Technology? Iscriviti alla newsletter e riceverai tutte le nostre news e promozioni.

Iscriviti ora alla newsletter 
Tag: